• privacy
  •  

Discovery Dog

VIAGGIARE COL CANE - Seconda parte

Vai dritto al punto: risolvi il problema una volta per tutte!

Non si tratta di un lavoro difficile o fuori dalla tua portata: va solo ben pianificato. Parti dal fatto che per ora il tuo cane vede quel mostro a quattro ruote come ciò che gli provoca disagio, quindi non ci pensa neanche a salire e rilassarsi. A te sta il compito di dimostrargli che in realtà l'automobile può essere il posto più bello del mondo; a noi quello di guidarti in quest'impresa!

Come regola generale ricordati di utilizzare l'auto per portare il cane dove si diverte: devi andare al campetto, al parco o dai suoi amici? Vai in macchina! Se la utilizzi solo per andare dal veterinario, per forza non riesci a fargliela piacere!

Impara che cosa NON devi fare per non peggiorare la situazione già critica: mai pasti pesanti prima di salire in auto, né avere un cane assetato o agitato, o una macchina che è stata tutto il giorno sotto il sole e certo non si presenta molto allettante, dal momento che assomiglia ad una fornace; in fondo stai affrontando un vero e proprio LAVORO, e il tuo allievo deve essere messo nelle migliori condizioni per imparare.

Mai coccolare il tuo cane se si trova in uno stato emotivo che non ti piace: dal tuo punto di vista stai cercando di confortarlo, ma dal suo punto di vista tu stai premiando il comportamento che sta dimostrando in quel momento, ponendo l'accento su una situazione di ansia e frustrazione; un po' come la mamma che corre dal bimbo che si è appena sbucciato un ginocchio: se la prende con filosofia anche il bimbo se ne dimenticherà presto, ma se la mamma ne fa una tragedia, il bimbo inizierà a piangere, più spaventato dalla reazione della mamma che non da ciò che realmente è successo.

Nel frattempo anche a casa puoi impostare un lavoro propedeutico: abitua il cane al kennel, sarà il nostro "piano B".

Ma torniamo al lavoro specifico per rieducare il tuo cane alla macchina.

Il primo passo è lasciare che il tuo cane prenda confidenza con l'automobile spenta ed aperta, magari proprio in garage: lasciagliela annusare, lascia che gironzoli un po' intorno, ma non permettergli di distrarsi curiosando in giro. Ricordati: state lavorando! Mantieniti focalizzato sull'obiettivo da raggiungere!

Per rendere l'automobile più interessante puoi sederti sul sedile o nel bagagliaio aperto, oppure prova a lanciare all'interno dei bocconcini, che siano gustosissimi e dedicati esclusivamente a questo esercizio: in questo modo il tuo amico verrà attirato e si deciderà ad entrare per recuperare il bottino. Se il tuo cane è molto spaventato, però, può capitare che non abbia assolutamente voglia di mangiare, un po' come capita anche a te, quando ti senti "lo stomaco chiuso": in questo caso ogni volta che si avvicinerà all'auto e mostrerà il suo interesse, dovrai rinforzare e premiare questo comportamento con mille e mille coccole. Generalmente questo basta e avanza, il tuo cane sale in auto per recuperare il premio o le coccole, scende, risale di nuovo e via così.

Se nonostante tutto non ne vuol sapere di salire in auto, ricordati di dare un'occhiata approfondita al tuo rapporto di leadership, che potrebbe essere davvero il nocciolo della questione. Rimessi i "puntini sulle i" anche in quel campo, puoi intervenire in modo forse un po' più diretto ma che non deve mai essere traumatico: non ci pensa neanche a salire? Mettilo su tu! E aspetta che si rilassi, standogli vicino ma senza interagire con lui, per gli stessi motivi di cui abbiamo parlato prima. Non appena inizia a calmarsi, coccolalo e rinforza questo che è il comportamento corretto, e permettigli di scendere, ma solo quando è lucido e riesce a ragionare.

Per oggi basta, hai fatto abbastanza. Permetti al tuo allievo di andare a riposare, domani vi attende un duro lavoro...domani è un altro giorno!

SILVIA CATTANI

MEDICO VETERINARIO

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Questo sito usa i cookie. Accetta il loro uso. Puoi consultare la pagina privacy per maggiori informazioni in alto a destra del sito To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information