• privacy
  •  

Discovery Dog

ENTRARE NEGLI ...ANTA

La vita del cane sembra sempre troppo breve, non ti pare? Prendiamoci cura del nostro cane in età adulta

 

Nel momento in cui un cane di taglia grande arriva a 10 anni, è come un uomo in età pensionabile. Le razze giganti invecchiano più velocemente di tutte, ma anche quelle più piccole, a 18 anni sono l'equivalente di un novantenne.
La maggior parte dei proprietari vorrebbe mantenere con sé il proprio compagno peloso in attività il più a lungo possibile, anche in età avanzata.

Prendersi cura di un cane che sia sano e felice significa fornire:
• benessere fisico ed emotivo, per prevenire o contrastare malattie
• alimentazione bilanciata, adeguata alla specie, in particolare con proteine di alta qualità
• esercizio fisico regolare ed equilibrato, per stimolarlo, socializzarlo e tenerlo attivo anche mentalmente

Primo punto: Fornire comfort fisico ed emotivo al tuo compagno.

Se il tuo cane sembra fisicamente a disagio, è importante non dare per scontato che sia solo una parte naturale dell'invecchiamento.
Una visita dal veterinario è d'obbligo almeno una volta all'anno, ma se hai il dubbio che possa avere dolore, puoi andare a trovarlo anche più di frequente.
Io consiglio visite semestrali per gli animali anziani in modo che tu e il tuo veterinario possiate accorgervi prontamente di cambiamenti fisici e mentali che possono indicare una malattia in corso. Prima un problema di salute viene diagnosticato e trattato, in molti casi, migliore sarà il risultato.
Mantenere il tuo cane fisicamente attivo e di un peso adeguato permette un controllo efficace di malattie metaboliche come il diabete o l'obesità, e degenerative soprattutto delle articolazioni.

Aggiustamenti chiropratici, stretching, esercizi all'aperto o in acqua, trattamenti osteopatici e agopuntura sono tecniche in grado di fornire enormi benefici nel tenere il tuo cane mobile e attivo nei suoi anni più adulti, nel mantenerlo in salute.

Alcuni integratori possono essere aggiunti alla dieta del tuo cane per aiutarlo a mantenere sani tendini, legamenti, articolazioni e cartilagini. Questi includono glucosamina solfato con MSM, grassi omega-3 (olio di krill), ubichinolo, spirulina e astaxantina, anti-infiammatori naturali (formulati a base di erbe, enzimi proteolitici e nutraceutici).

Un massaggio regolare può aiutare a mantenere i muscoli del tuo compagno senior tonici e ridurre il rallentamento che viene causato dall'invecchiamento. I muscoli massaggiati sono più flessibili, il che rende più facile per il tuo cane muoversi comodamente.
Migliora anche la circolazione e favorisce il drenaggio linfatico, può alleviare la rigidità dovuta all'artrosi, aiuta a mantenere l'andatura normale e uno stile di vita attivo.

Se il tuo cane sta mostrando una leggera incontinenza a causa della sua età (e non causato da una condizione di base che dovrebbe essere affrontata), ricordati di dargli la possibilità di uscite più frequenti per far pipì.
Se il tuo cane inizia a mostrare leggeri problemi di udito o di vista, utilizza tracce olfattive, come prodotti per l'aromaterapia per aiutarlo a trovare la sua strada in giro.
Considera la possibilità di acquistare o costruire di rampe se il tuo cane che sta mostrando difficoltà a raggiungere la macchina, il letto o la sua sedia preferita.

A volte alcuni cani possono avere problemi ad addormentarsi, oppure scambiano la notte con il giorno: durante la giornata dormono profondamente e la notte continuano a gironzolare o a lamentarsi.
In questo caso la cosa migliore è provare ad aumentare il livello di attività durante il giorno. Lascia che il tuo amico dorma in camera da letto con te: restare separato dal suo branco-famiglia non può che renderlo più irrequieto, mentre dormire vicino a te dovrebbe contribuire a ridurre la sua ansia notturna.

Parla al tuo cane con voce tranquilla, calma e gentile, guidandolo con istruzioni chiare e facili da seguire, per contrastare i primi segni di declino mentale.

Secondo punto: Fornire un'alimentazione bilanciata, con proteine di alta qualità.

Contrariamente a quanto molti proprietari di animali credono, gli studi indicano che cani (e gatti) hanno bisogno di più proteine con l'età, non meno.
La ragione per cui molte formulazioni di cibo per cani vantano un contenuto proteico ridotto è che la scarsa qualità delle proteine che usano è difficile da digerire, soprattutto per i cani anziani che sono stati alimentati in quel modo per tutta la vita.
Le fonti proteiche utilizzate da molti produttori di pet food mettono a dura prova per lungo tempo i reni e il fegato, dunque, dopo anni, questi organi non possono più fare il loro lavoro in modo efficiente. 
E' una situazione davvero spiacevole, perché il tuo cane ha bisogno in realtà di più proteine l''avanzare dell'età - non meno - al fine di mantenere sani la massa muscolare, gli organi ed il sistema immunitario. Ma quale fonte proteica? Organi e carne intera, non lavorata e, se è possibile, data cruda.

Terzo punto: Fornire esercizio fisico, socializzazione e stimolazione mentale adeguati.

I cani in età geriatrica hanno ancora bisogno di esercizio giornaliero per mantenere una buona salute e un'ossatura resistente. Certamente se il tuo cane è anziano non potrà competere con i più giovani, ma ha ancora bisogno di passeggiate regolari e altro movimento adatto alla sua età ed al suo livello di preparazione atletica.

Ci sono tre tipi di esercizio che possono anche essere di grande aiuto per rafforzare il tuo amico e permettergli di invecchiare in salute:
• Mobilizzazione passiva (PROM): esercizi di cui possono beneficiare sia i cani non autosufficienti che quelli sani.
• Equilibrio e propiocezione (orientamento spaziale e movimento): esercizi che aiutano i più anziani a rimanere flessibili e nel contempo danno migliore equilibrio e stabilità fisica.
• Esercizi di rafforzamento mirati: sono progettati per lavorare i gruppi muscolari più grandi in modo da aiutare a camminare e correre.

Non importa quanti anni ha il tuo cane, ha ancora bisogno di una regolare interazione sociale con altri cani e altre persone. Esattamente come capita agli esseri umani, se il tuo quattro zampe membro della famiglia non rimane attivo e coinvolto nella vita sociale, il suo mondo può diventare una fonte di confusione, un luogo che può iniziare a spaventarlo.
Ha bisogno di incontrare altri cani e persone, ma fai attenzione a non stimolarlo eccessivamente: brevi periodi di socializzazione e ricreazione in situazioni controllate sono l'ideale.
Arricchire l'ambiente dove vive il tuo cane può contribuire ad alleviare o ritardare la confusione mentale e il declino delle funzioni cognitive che spesso vengono in compagnia della vecchiaia.

Attenersi a una routine prevedibile quotidiana, mantenendo costanti gli orari dei pasti o delle uscite, può aiutare a ridurre l'ansia e l'incertezza mentale del tuo compagno.
I giochi di attivazione mentale, di diverso livello e difficoltà, possono fornire uno stimolo di divertimento e contemporaneamente di impegno mentale.

Supplementi nutrizionali che possono contribuire a migliorare il declino mentale nei cani durante l'invecchiamento includono: S-adenosilmetionina (SAM), vitamina B6, vitamina E, resveratrolo, ginkgo biloba, e la fosfatidilserina.

Invecchiare tocca a tutti.... l'importante è farlo restando in salute!

Dr.ssa Karen Becker

Altro in questa categoria: FISIOTERAPIA ? »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Questo sito usa i cookie. Accetta il loro uso. Puoi consultare la pagina privacy per maggiori informazioni in alto a destra del sito To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information